IERI SERA A MILANO GRANDE INAUGURAZIONE 

DE IL SISTINA CHAPITEAU

CON “CATS”

 

E’ stato il sindaco di Milano Giuseppe Sala con il taglio del nastro a dare il via ufficiale alla nuova avventura del Sistina Chapiteau, l’ultima creazione ideata e progettata da Massimo Romeo Piparo, che ieri sera nel centralissimo Scalo Farini ha acceso per la prima volta le sue sfolgoranti luci di scena. Emozione, entusiasmo, un pizzico di commozione hanno accompagnato la grande inaugurazione di questo primo teatro itinerante d’Italia dedicato alla commedia musicale, una assoluta novità nel panorama teatrale italiano nella quale Piparo ha voluto scommettere e che la città meneghina e le sue istituzioni hanno accolto con generosità (l’iniziativa ha ricevuto il patrocinio del Comune). In un trionfo di grande energia e brani indimenticabili, tra miagolii alla luna, code lunghe e passi felpati, è stato “CATS”, la grande produzione di Piparo che nella scorsa stagione ha già registrato numeri record, a tenere a battesimo il nuovo Chapiteau, gemello viaggiante con gli stessi colori e la stessa atmosfera dell’originale. Lo spettacolo, interpretato da un’intensa Malika Ayane nel ruolo di Grizabella, e da un grande cast di straordinari “artisti-gatti”, con alcuni tra i più affermati performer italiani, è stato l’anima di una “opening night” davvero da ricordare. Con la sua storia di amicizia e poesia, in un giusto mix di musica e danza, grazie all’Orchestra dal vivo diretta dal Maestro Emanuele Friello e alle coreografie di Billy Mitchell, il Musical per eccellenza, in scena per tutte le festività natalizie, fino al prossimo 7 gennaio, ieri sera ha sprigionato emozioni e adrenalina dal palcoscenico, coinvolgendo l’affollatissima platea. Tanti gli ospiti che non sono voluti mancare a questo straordinario debutto: da Red Canzian con la figlia Chiara (interpreta Grizabella nel Tour italiano dello spettacolo -Malika in scena a Roma e Milano) ad Arisa, da Demetrio Albertini a Claudio Bisio, da Miss Keta a Nina Zilli. E ancora,  Francesco Sarcina e Le Vibrazioni, Fabio Perversi dei Matia Bazar, Camila Raznovich, Paola Barale, Rosalinda Cannavò. i cestisti della Pallacanestro  Olimpia Milano, campioni in carica, Stefano Tonut, Giampaolo Ricci, Shavon Shields, Diego Flaccadori e Guglielmo Caruso, Peppe Poeta.  

Nell’imponente struttura – 1500 posti in sala e un palcoscenico di oltre 300 mq – ieri c’è stata un’accoglienza straordinaria, con applausi a scena aperta, per un titolo che ha cambiato la Storia di questo genere di spettacolo: con musiche di Sir Andrew Lloyd Webber e testi del Premio Nobel Thomas Stearns Eliot, “Cats” a 40 anni dal debutto a Broadway non è minimamente scalfito dal trascorrere del tempo e continua a “parlare” al pubblico di tutte le età. Una storia appassionante, che nella versione italiana firmata da Piparo, viene ambientata a Roma, in una ipotetica e futuristica “discarica” di opere d’arte e di reperti archeologici, con il Colosseo sullo sfondo. Tanti i momenti da ricordare di questa “prima”, dai brividi lungo la schiena durante l’interpretazione struggente di Memory con la splendida voce di Malika Ayane, alla meraviglia degli effetti speciali di illusionismo e magia affidati al “gatto mago” Mr.Mistoffelees. Senza contare il valore aggiunto di scenografie spettacolari e coreografie mozzafiato, fino alla metamorfosi sorprendentemente realistica di artisti – tutti sottoposti a speciali e lunghissime sedute di trucco e parrucco – capaci di muoversi sul palco come veri felini.